Tammy Abraham

CALCIOMERCATO AS ROMA ABRAHAM – Tutti su Abraham. La Roma resiste all’assedio. Almeno tre squadre di Premier League stanno lavorando sotto traccia per convincere il figliol prodigo a tornare subito in Inghilterra: come riferito dal Corriere dello Sport, sono Manchester United e Arsenal in testa. Ma Mourinho non permetterà a nessuno di avvicinarsi al centravanti che ha voluto e plasmato per la sua squadra. Salvo offerte impensabili in questa sessione di mercato, Abraham rimarrà a Trigoria fino al 2023 quando poi il Chelsea, se lo riterrà opportuno, potrà esercitare il proprio diritto al riacquisto per 80 milioni.

C’è anche un motivo più prosaico che scoraggia ogni trattativa: il procuratore di Abraham, Neil Fewings, ha stipulato un accordo con la Roma che gli produce tanto più guadagno, quante sono le sessioni di mercato nelle quali Tammy non cambia squadra. In pratica Fewings ha incassato i primi 400.000 euro di provvigione dopo la finestra di gennaio e altrettanti ne avrà a settembre. E così via. E’ la ragione per la quale a bilancio, come da pubblicazioni della Roma, l’acquisto di Abraham riporta il numero “zero” alla voce commissioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA