Massimiliano Allegri

ULTIME NOTIZIE JUVENTUS EMPOLI ALLEGRI – Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, ha commentato ai microfoni di Danz la vittoria dei bianconeri per 4-0 contro l’Empoli. Queste le sue dichiarazioni:

Che gruppo è questo dopo 11 giornate di campionato?
“Diciamo che stiamo assomigliando un pochino a una squadra, perchè il gruppo lo trovo all’inizio del ritiro, poi dobbiamo diventare una squadra. Eravamo partiti bene all’inizio della stagione, poi abbiamo bucato una settimana, ed è quella settimana che ci costa il ritardo in campionato. Su questo dobbiamo recuperare. Stasera dovevamo dare una conferma alla vittoria di Torino e i ragazzi sono stati bravi. Non era semplice perchè l’Empoli per 60 minuti è una squadra che gioca, corre, ti mette in mezzo nel palleggio. Noi nel primo tempo abbiamo subito qualche tiro, abbiamo sofferto un pochettino, abbiamo avuto già occasioni nel primo tempo per andare sul 2-0, abbiamo rischiato su una palla in uscita. Poi nel secondo tempo abbiamo aumentato un po’ i giri, loro sono un po’ calati e abbiamo avuto una partita piacevole con tante occasioni”.

Come ha visto Kean?
“Si è presentato molto bene, è tornato su di condizione soprattutto a livello mentale. Oggi ha fatto gol, sono contento ma sono felice di tutti. Milik deve stare un po’ più sereno così non sbaglia quelle occasioni”.

Partendo a tre dietro è il miglior modulo per questa squadra?
“Con Cuadrado e Kostic sugli esterni dobbiamo sfruttarli al meglio possibile soprattutto con l’Empoli che gioca molto stretta. Nel primo tempo a destra abbiamo avuto poco palleggio, poi nella ripresa è andato sicuramente meglio”.

Quanto può incidere questa vittoria?
“Sicuramente, i risultati aiutano a lavorare meglio”.

E’ preferibile che Paredes giochi in un centrocampo a due? La sua condizione non è ancora ottimale?
“Leandro è arrivato e ha giocato sei partite, non era in grande condizione. Oggi è entrato e ha fatto bene, ieri gli ho detto che non giocava poi noi difendendo in un certo modo è normale che la mezzala destra deve essere più di gamba”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA