Raffaele Palladino

ULTIME NOTIZIE MILAN MONZA PALLADINO – Raffaele Palladino, allenatore del Monza, ha commentato ai microfoni di Dazn la sconfitta contro il Milan a San Siro. Queste le sue dichiarazioni:

Partito con una punta, per poi passare a due nella ripresa: a cosa era dovuta questa scelta?
“La scelta di Mota era improntata sul fatto di non dare punti di riferimento e attaccare lo spazio creato alle spalle dei loro difensori. Ho ter attaccanti importanti e Mota ha fatto una buona gara. La partita è stata interpretata bene da tutti: siamo soddisfatti della prestazione. Sono solo dispiaciuto per i gol, sono episodi sciocchi che dovevamo evitare e che ci hanno condannato. Soprattutto il primo e il quarto li potevamo evitare. Sul 3-1 potevamo riaprirla, ma i ragazzi hanno dato tutto e queste partite ci fanno crescere”.

L’ingresso di Ranocchia vi ha reso più verticali.
“Sono d’accordo. Siamo stati più ordinati e ha fatto un’ottima partita. Aveva già giocato in coppa e ho preferito inizialmente dare spazio a Barberis. Potevamo fare meglio nell’ultimo passaggio, ma sappiamo che il Milan è una squadra forte e se fai mezzo errori lo paghi”.

Cosa le piace di più della sua squadra?
“Sono tante le cose che mi piacciono di questi ragazzi, a volte dico che sono fin troppo bravi. La squadra sta crescendo, stiamo trovando l’equilibrio giusto, chi ha giocato in coppa ha dato ottime risposte e ci sono giovani importanti. Il percorso è ancora lungo, ma quando hai queste risposte è un grande punto di partenza”.

Che rapporto ha con Galliani?
“Un rapporto speciale, di amicizia e di stima. Ringrazierò sempre Galliani e Berlusconi per l’opportunità: qualche anno fa allenavo i bambini, stasera ero a San Siro contro il Milan. Parlare con lui mi arricchisce, è un dirigente che ha vinto tutto e può solo darei i consigli giusti. Già tre anni fa sognava questa partita a San Siro, oggi era emozionato e a fine gara era soddisfatto Volevo regalargli un risultato, ma sono comunque contento per la prestazione”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA