Connect with us

Europa League

Siviglia, Suso: “Mourinho è un super allenatore. Penseremo alla Roma dopo il Real Madrid”

Published

on

ULTIME NOTIZIE SIVIGLIA SUSOSuso, attaccante del Siviglia, ha parlato ai microfoni di Sky Sport, nel corso del Media Day. Queste le sue parole sulla prossima sfida contro la Roma, finale di Europa League:

“Non abbiamo fatto ancora niente, ora c’è il Real Madrid. Non ci sono tanti giorni per lavorare, cominceremo a lavorare da domenica, dopo il Real Madrid. Quando giochi ogni tre giorni è una cosa bella, non hai tempo per pensare tanto, è tutto più veloce. abbiamo tanti giocatori buoni, possiamo cambiare. Penso che non sia il momento di pensare, abbiamo tempo per vedere come fare contro la Roma. Mourinho? È un super allenatore, è abituato a giocare queste partite ”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Europa League

Siviglia, Rakitic: “Avrei voluto lavorare con Mourinho. Finale? Speriamo di vincere”

Published

on

ULTIME NOTIZIE SIVIGLIA RAKITIC – Ivan Rakitic, centrocampista del Siviglia, intervistato da Sky Sport, ha lanciato parole al miele per il tecnico della Roma, José Mourinho:

“Ho giocato molte volte contro Mourinho: è un peccato che non abbiamo mai lavorato insieme e sarebbe stato fantastico. Mi piacerebbe conoscerlo nella quotidianità, ma non è mai stato possibile. Lo rispetto molto e credo che sia uno dei migliori allenatori nella storia del calcio. Conosco bene le sue squadre: sarà dura ma anche un piacere rivedersi e salutare di nuovo il maestro”.

Impossibile chiedere un pronostico sul risultato finale di Budapest, ma il 35enne croato resta positivo: “Speriamo di divertirci e ovviamente di vincere”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Continue Reading

Europa League

Abraham: “E’ incredibile giocare due finali in due anni. Sogno un mio gol a Budapest”

Published

on

ULTIME NOTIZIE AS ROMA ABRAHAM – Tammy Abraham, attaccante della Roma, ha rilasciato alcune dichiarazioni in occasione del Media Day in vista della finale di Europa League contro il Siviglia. Queste le sue parole:

Come arrivi fisicamente e psicologicamente alla finale? 
“Non vedo l’ora di giocare la finale, sia io che i miei compagni. Prima c’è la Fiorentina, una partita importante che vogliamo affrontare al meglio. In vista della finale dobbiamo essere ottimisti. L’anno scorso abbiamo ottenuto un grande successo e sarebbe un sogno rivincere anche quest’anno una competizione europea. Magari segnando un gol, sarebbe anche meglio. Soprattutto per questo club che è diventato speciale per me”

Com’è giocare con Dybala e senza? 
“Paulo è un giocatore speciale, lo sapevamo quando lo abbiamo preso e lo ha dimostrato. Purtroppo ha avuto qualche problema ultimamente, ma giocare con lui è sempre un piacere. Quando non c’è si sente la sua mancanza”

Un anno fa hai messo la foto con Champions e Conference. Mourinho scherzando ha detto ‘Anno prossimo Europa League’. Ti manca solo questa da vincere. 
“Tutti i trofei devono essere una motivazione. Due finali in due anni sono un risultato straordinario che nessuno avrebbe pronosticato. Siamo vicini, ma lontani all’obiettivo. Si tratta di una partita speciale, motivo per cui dobbiamo dare tutto e non avere rimpianti. Sarebbe bello aggiungere il trofeo alla bacheca”

Si parla molto del tuo futuro in Premier.
“Nel calcio ci sono sempre voci. Alcune arrivano prima ai media che a me. Ora mi concentro sulla finale, il resto è nelle mani di Dio. Vedremo cosa mi riserverà il futuro, quello che mi preme è regalare un trofeo a questo grande club”

Advertisement
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Continue Reading

Europa League

El Shaarawy: “Mourinho è un vincente e fa la differenza. Futuro? Parleremo a fine stagione”

Published

on

ULTIME NOTIZIE AS ROMA EL SHAARAWY – Stephan El Shaarawy ha parlato ai microfoni di Sky Sport a margine del Media Day in vista della finale di Europa League contro il Siviglia. Queste le sue dichiarazioni:

Hai superato l’infortunio? 
“Sì, il problema è superato. Ho fatto 90 minuti con la Salernitana. La condizione non è ottimale però il flessore è guarito. Sono a disposizione”.

L’unione del gruppo è un valore importante?
“Sì assolutamente lo abbiamo sviluppato quest’anno. L’unione ha fatto la differenza l’anno scorso e quest’anno ci siamo confermati. C’è stata tanta unione di forza collettiva e questo ha fatto la differenza. Abbiamo avuto tanti infortuni. Tanti giocatori hanno giocato fuori ruolo e non è stato facile. La finale ora ce la siamo guadagnata e manca il passo più importante”.

La Juventus con il Siviglia ha avuto tante occasioni. Potrebbe lasciare spazi? 
“Ogni patita è diversa e ognuno ha le sue difficoltà. Non abbiamo ancora analizzato il Siviglia perché sabato c’è una partita importante in vista della Champions. Da domenica inizieremo a guardare come giocano, cosa fanno e i loro punti deboli. È una squadra che ha storia e tanta esperienza in Europa League”.

Un aspetto per il quale Mourinho è speciale? 
“Perché è un vincente. Ha una mentalità da vincente ed è quello che cerca di trasmetterci soprattutto quando ci sono le partite più delicate ed è in grado di tirare qualcosa in più da tutti noi e questo fa la differenza”.

Advertisement

La Nazioale? 
“E una maglia a cui tengo tantissimo ed è tra i miei obiettivi ma viene dopo la finale e viene dopo l’obiettivo Champions. Ci penserò dopo il campionato”.

Rinnovo?
“Discuteremo dopo il finale di stagione”. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Continue Reading

Trending

Copyright © 2022 - 2023 | TuttoCalcioWeb.info | Il sito di informazione sul calcio italiano ed estero
Editore: Marco Violi
Contatti: info@tuttocalcioweb.info