Luca Gotti

ULTIME NOTIZIE SPEZIA FIORENTINA GOTTI – Luca Gotti, allenatore dello Spezia, ha commentato la sconfitta dei liguri contro la Fiorentina per 2-1 maturata negli ultimi minuti. Queste le sue dichiarazioni a Dazn:

Prestazione di cuore, orgoglio e tecnica, ma zero punti: quanto fa male?
“Fa male, perché la perdi al novantesimo su una palla che avevi tu. L’atteggiamento e la voglia di provare a vincere fino al novantesimo e ciò che ti fa fare una partita così”.

A che punto è il suo progetto?
“Se uno vede le partite, non pensa che le ultime due si siano chiuse con zero punti. Ci sono degli errori che poi paghi e che, migliorandoli, a lungo andare ti fanno migliorare”.

Magari al novantesimo potevate penare a conservare il pareggio?
“Dentro una partita ci sono mille situazioni. Stavo sostituendo Ekdal che non ce la faceva più e, in quell’azione rimaniamo in dieci. Non lo tolgo più, perché comunque può aiutare i compagni. Le partite di calcio sanno essere dolorose anche in questo modo”.

Si può allenare questo aspetto?
“Il modo in cui Nikolaou ha preso l’espulsione è stata una sciocchezza. Fatta questa esperienza sarà difficile che ricapita, ma intanto passiamo da una partita che terminiamo in dieci e che perdiamo in quel modo”.

Ripartite dal risultato negativo o dalla prestazione?
“Necessariamente bisogna fare tutte e due. L’allenamento è domattina, dove discutiamo delle cose fatte bene e fatte meno bene. Il campionato è fatto di 38 partite: non dobbiamo azzerare le tante cose positive che stiamo facendo”.

Come trovare i gol non solo da Nzola?
“Oggi abbiamo avuto tante occasioni e delle volte siamo stati poco lucidi. Va anche detto che Terracciano ha fatto parate di grande livello”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA