Ivan Juric

ULTIME NOTIZIE TORINO MILAN JURIC – Iban Juric, allenatore del Torino, ha commentato la vittoria dei granata contro il Milan per 2-1. Queste le sue dichiarazioni a Dazn: “La rabbia dopo il gol subito? Mi è passata più velocemente, visto il risultato. Sono contento e felice (sorride, ndr)”.

Dopo la partita con la Juve ha detto che non riusciva a portare la squadra oltre un certo livello. Questa partita può dare una visione diversa alla sua squadra?
“Noi abbiamo mostrato in campo voglia e determinazione, di portare dalla nostra parte gli episodi. A volte devo essere più lucido, le ambizioni a volte ti spingono a chiedere di più. Passeremo di nuovo momenti meno belli, noi dovremo mantenere la concentrazione e restare vicini ai ragazzi, lavorando bene e senza porsi obiettivi”.

Milinkovic-Savic vi ha aiutato sul secondo gol. Ci lavorate in settimana?
“Dipende contro chi giochiamo. Loro oggi venivano in un tre contro tre, non avevamo altre soluzioni oltre il lancio lungo. Oggi ci è andata bene, però sono due aspetti diversi: a Udine abbiamo preso gol perché volevamo giocare troppo in mezzo, oggi eravamo più solidi e concentrati e abbiamo fatto bene”.

La prestazione di Pellegri?
“Se lui riesce a continuare così, può aiutarci tanto. Ma può anche migliorare tanto, finalmente riesce ad allenarsi con continuità e mi auguro prosegua così perché è uno che lotta, tira, va in profondità e si fa sentire”.

Il contatto Buongiorno-Messias?
“Vedendo le immagini, non mi sembra evidentissimo il fallo, dalla panchina mi sembrava più evidente. Bisognava comunque gestire meglio la situazione”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA