Edin Dzeko

CALCIOMERCATO INTER DZEKO CORREALautaro a parte, ci sono diversi punti interrogativi sugli altri attaccanti dell’Inter. Ok, per Lukaku verrà confermato il prestito ma Big Rom non sarà ancora di proprietà dell’Inter come lo è invece il Toro, sempre più simbolo del nuovo corso. Ma alle spalle dei due pesi massimi cosa c’è?

Come riferisce La Gazzetta dello Sport, Correa continua ad essere discontinuo e i 31 milioni investiti per comprarlo dalla Lazio aumentano la pressione sull’argentino: la stagione è lunga ma urgono risposte concrete e convincenti. E poi c’è il capitolo Dzeko da analizzare: il bosniaco è in scadenza e in agenda non è previsto a breve termine un incontro tra le parti per capire il da farsi. Appuntamento rimandato – forse – in primavera, ma è chiaro che Edin, che al via della prossima stagione avrà 37 anni compiuti, non può essere considerato un asset su cui costruire un progetto futuro.

Il futuro è adesso, almeno per Edin Dzeko, perché a 36 anni c’è poco da pensare a cosa accadrà a fine stagione. Il contratto è in scadenza, ma lui non se ne preoccupa particolarmente. Quando è sbarcato a Milano, Edin chiedeva un triennale ma si è dovuto accontentare di due anni. Un’altra stagione all’Inter la farebbe volentieri, ma poi c’è sempre la soluzione Stati Uniti pronta.

Dzeko ha sempre detto di voler concludere la carriera con una esperienza in Mls: a Miami, ha appena dato l’addio al calcio un certo Higuain e il club è alla ricerca di un nuovo 9 stellare, magari in arrivo dall’Europa. E poi c’è il fascino di Los Angeles, a cui Edin è legato anche per questioni private.

© RIPRODUZIONE RISERVATA