Lautaro Martinez

CALCIOMERCATO INTER LAUTARO UNITED PSGLautaro Martinez dopo la prestazione al Camp Nou è finito sotto la lente di ingrandimento delle più importanti cancellerie europee. È come se, dopo un po’ di tempo nell’ombra, l’argentino fosse tornato alla luce. Come riferisce La Gazzetta dello Sport, Manchester United e Psg hanno appena chiesto informazioni di prima mano, ma al momento non sembra esserci spazio per distrarlo dai pensieri interisti: mai come adesso Lautaro ha la testa lontana dal mercato ed è fedele alla promessa d’amore fatta all’Inter.

Per questo ha dato preciso mandato a chi di dovere: per il momento vanno messe tra parentesi le proposte che, improvvisamente, stanno tornando sul tavolo. Il Toro vuole Milano e vuole guidare una pronta risalita nerazzurra, proprio sull’onda della magia del Camp Nou. Ma tanta fermezza non cancella certo i movimenti attorno a lui.

Giovedì e anche ieri i telefoni sono suonati parecchio: Lautaro ha ricevuto (strameritati) complimenti da molti compagni con cui andrà in Qatar per fare la voce grossa. Messi, ad esempio, non si è limitato a un like su Instagram. Poi Dybala e Di Maria che, come lui, vivono in Italia, ma hanno altri problemi al momento. Pure il suo agente Alejandro Camaño, l’uomo che un anno fa ha strappato per lui un contratto da top a 6 milioni, ha avuto il suo da fare: in tanti si sono ricordati del suo assistito più illustre.

Nessuna chiamata decisiva, niente numeri, cifre o offerte, ma esplorazioni interessate per capire lo stato dell’arte. Anche perché, con un Mondiale alle porte che il Toro può vivere da protagonista, il prezzo potrebbe esplodere. Lo United, ancora in cerca di sé, ha un canale aperto e resta in agguato: l’aver preso informazioni oggi potrà servire domani, visto che c’è l’idea di fare un ennesimo restyling al reparto d’attacco. Ma chi rischia di entrare nella contesa è il Psg.

Il club francese è già entrato in rotta di collisione con l’Inter d’estate a causa di Skriniar e a gennaio c’è il rischio di riaprire il conflitto. Ma il dossier Lautaro segue un percorso differente: visti i tormenti di Mbappé, lo sceicco vuole cautelarsi in caso di scenari apocalittici. E poi il feeling con Messi è un fattore: Leo raramente ha trovato un partner tanto affidabile nell’Albiceleste e riprodurre la stessa intesa nel club ridurrebbe la sua tentazione di un ritorno al Barcellona.

L’altolà, per ora, arriva da Milano. Dal Toro stesso, che sembra un uomo in missione oltre che un papà e un marito felice. Tornato da Barcellona ha pure trovato la famiglia riunita. Insomma, Lautaro al momento vuole stare tranquillo per ragioni familiari, ma soprattutto calcistiche. Nella sua testa Inter e Argentina vanno a braccetto: farà un grande Mondiale se arriverà lanciato da questo ultimo tratto in nerazzurro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA