Alejandro Grimaldo

CALCIOMERCATO JUVENTUS PAVLOVIC GRIMALDO MILINKOVIC-SAVIC – La Juventus si prepara a salutare in estate Juan Cuadrado e Alex Sandro, entrambi in scadenza. Il 34enne colombiano e il 31enne brasiliano lasceranno Torino dopo 8 stagioni e di fatto libereranno spazio su entrambe le fasce. Come riferisce La Gazzetta dello Sport, Danilo è considerato una sicurezza, però l’ex Manchester City e Real Madrid è destinato a giocare sempre di più in mezzo. Se Mattia De Sciglio è un jolly e Filip Kostic potrebbe anche arretrare in futuro, i bianconeri sono a caccia di opportunità sul mercato. Meglio se under 30 e dai costi sostenibili.

A destra piace l’ex milanista Diogo Dalot (occhio al Real Madrid) e stuzzica il 22enne svedese Emil Holm dello Spezia. A sinistra, invece, sarà sfida con l’Inter per Alejandro Grimaldo del Benfica (in scadenza a giugno) e Alfonso Pedraza del Villarreal. Senza dimenticare lo “juventino” Andrea Cambiaso, ingaggiato dal Genoa e poi prestato al Bologna.

In difesa, Leonardo Bonucci ha un altro anno di contratto (2024) e intende rispettarlo e Daniele Rugani deciderà a fine stagione se andare a giocare di più altrove. In ogni caso arriverà almeno un centrale mancino. Intriga Strahinja Pavlovic, 2001 del Salisburgo e compagno di nazionale di Vlahovic e Kostic nella Serbia. Già vicino alla Juventus in passato, quando ancora era al Partizan Belgrado, il centrale serbo (194 centimetri d’altezza) negli ultimi tempi è stato monitorato a più riprese dagli uomini mercato juventini. In lista ci sono anche Evan Ndicka (in scadenza con l’Eintracht Francoforte), il polacco Jakub Kwior (Spezia, c’è anche il Milan) e Igor della Fiorentina.

In Premier potrebbe finire anche Adrien Rabiot. Le possibilità che la Juventus riesca ad evitare l’addio a parametro zero del francese sono pochissime. Ma non sembra scontata nemmeno la conferma di Leandro Paredes. Mentre Weston McKennie, in caso di buona offerta, potrebbe traslocare in Inghilterra già a gennaio. I bianconeri ripartiranno da Paul Pogba e Manuel Locatelli. Il sogno, nemmeno troppo nascosto, sarebbe quello di sostituire i centimetri di Rabiot con quelli di Sergej Milinkovic-Savic, a cui non dispiacerebbe raggiungere Vlahovic in bianconero. Tra i desideri dei due amici ci sono le sempre esose pretese economiche del presidente della Lazio, Claudio Lotito. Non un dettaglio in assoluto e a maggior ragione adesso che la Juventus ha visto sfumare i milioni garantiti dall’accesso agli ottavi di Champions League. Tra le alternative più accessibili, ecco Davide Frattesi del Sassuolo e Houssem Aouar, a fine contratto con il Lione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA