Luis Alberto

CALCIOMERCATO MILAN LUIS ALBERTO – Il futuro di Luis Alberto alla Lazio è tenuto in bilico dalle molte panchine in questo inizio di stagione. Lo spagnolo è già a quota 4 reti, compresa l’Europa League, ma ha giocato dal primo minuto 7 delle 14 gare ufficiali della Lazio e in appena due occasioni è rimasto in campo fino al termine del match. È stato sempre titolare nelle gare europee, mentre solo tre volte è partito nell’undici iniziale in Serie A.

Come riferisce La Gazzetta dello Sport, già lo scorso anno lo spagnolo aveva capito che, per caratteristiche tecnico-tattiche e per gli equilibri della squadra, non era un insostituibile: sulle 44 presenze del 2021-22, 10 volte era partito dalla panchina, ma le sostituzioni avute erano state 21 sui 34 match da titolare. Al momento il trend è addirittura peggiore. Tanto da far tornare d’attualità le voci su un suo addio, magari la prossima estate.

Ad agosto Luis Alberto era stato vicino a tornare al Siviglia, club dove è cresciuto e dove ha giocato in prima squadra: c’era un’intesa di massima sia sulla valutazione tra le due società (una ventina di milioni: prestito da 3-4 milioni, obbligo di riscatto fissato a 17) sia tra gli spagnoli e il laziale. A mandare a monte l’operazione la necessità del Siviglia di investire su un difensore e la virata sullo svincolato Isco.

L’infortunio di Immobile magari consentirà a Luis Alberto di essere più protagonista. Difficile da ipotizzare, però, che le idee tattiche di Sarri cambino. Più probabile, dunque, pensare che le strade si separeranno non a gennaio, ma a luglio. Nell’estate 2021 il Mago era entrato nel mirino del Milan che doveva sostituire Calhanoglu. Le richieste di Lotito non hanno fatto decollare l’affare, ma la prossima estate il finale potrebbe essere diverso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA