Gila

ULTIME NOTIZIE LAZIO MIDTJYLLAND SARRI – Tre cambi sicuri o quasi rispetto a Bergamo, due dubbi grandi così tra centrocampo e attacco. Le incertezze sono aumentate e Sarri forse ridimensionerà il turnover. La Lazio ha voglia di battere il Midtjylland senza fare troppi calcoli sulla rosa disponibile, poi valuterà le energie rimaste per affrontare la Salernitana.

Secondo quanto riporta il Corriere dello Sport, Patric non ha terminato la rifinitura. Il difensore spagnolo non sta benissimo da una decina di giorni,ma dovrebbe essere convocato. Se fino a due giorni fa sembrava scontato che scendesse in campo da titolare, ieri non esistevano più le stesse sicurezze. La coppia centrale dovrebbe essere formata da Gila, sicuro titolare al posto di Casale, e Romagnoli.

Non ci possono essere dubbi sulle corsie esterne. Lazzari è squalificato e verrà sostituito da Hysaj. Sulla fascia sinistra l’insostituibile Marusic. Tra i pali, ovviamente, Provedel. Solo in mattinata, Sarri risolverà gli interrogativi che lo assillano. Quello principale riguarda il centrocampo. Cataldi, dopo Bergamo, è apparso stanco. Vecino sembra destinato a rifiatare e Luis Alberto, con un’anca indolenzita e non proprio l’immagine (due giorni fa) di quello che aggredisce l’allenamento, prima della rifinitura sembrava destinato alla panchina. La diffida di Milinkovic in campionato suggerirebbe di preparare e tenere il Mago per la Salernitana.

Sarri, considerando la corsa dei danesi, peraltro sembra orientato a concedere fiducia a Basic, entrato bene a Bergamo. Così si è aperta la possibilità, dentro un centrocampo fisico e strutturato, di far rifiatare Cataldi e inserire Marcos Antonio, sinora impiegato pochissimo. L’Europa League, rispetto al tatticismo della Serie A, potrebbe favorirlo. Sarri si fida molto più di Cataldi, ieri apparso più sciolto e leggero rispetto a martedì. Dunque ballottaggio da tenere aperto con Danilo in pole. 

Resta l’attacco e l’insostenibile tentazione di confermare Pedro. Certo manca Immobile e lo spagnolo nella ripresa a Bergamo era esausto. Andrebbero considerate le energie. Sarri non è convinto di Cancellieri centravanti e sulla fascia preferisce l’ordine di Felipe. Così potrebbe confermare il tridente di Bergamo con il brasiliano nella versione di vice Ciro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA