Charles De Ketelaere

ULTIME NOTIZIE DINAMO ZAGABRIA MILAN DE KETELAERE – Chi lo farà il 10 stasera a Zagabria? E’ stato il grande dubbio della vigilia rossonera, dopo l’infortunio di Brahim Diaz, protagonista assoluto contro Juventus e Monza. Come riferisce La Gazzetta dello Sport, Pioli se lo è portato comunque a Zagabria nella speranza di poterlo spendere almeno per una comparsata di qualità. A quel punto la scelta del trequartista diventava un bivio: Rade Krunic o Charles De Ketelaere?

Con due esterni offensivi come Rebic e Leao, la scelta del croato sembrava la più logica: porta equilibrio, interdizione ed è più portato a uccidere nella culla le ripartenze che la Dinamo ama tanto. Al Principe belga sembrava toccare una parte a recita in corso, quando i ritmi si sarebbero abbassati e avrebbero permesso ai suoi tocchi di essere più incisivi. E invece ieri, con il passare delle ore, nella testa di Pioli ha preso corpo la tentazione di scommettere un’altra volta su De Ketelaere e su un tridente più aggressivo. Spesso nell’arena, aiuta più il coraggio che la prudenza.

Il gol che non arriva e i nodi che non riesce a sciogliere stanno intossicando l’umore del ragazzo, rimasto ai margini delle celebrate meraviglie di Diaz. Ma è attraversando questi boschi di difficoltà che si diventa grandi. A volte, basta una notte, una scintilla per accendere le polveri del talento che è fuori discussione. Un paio di anni fa, De Ketelaere regalò una vittoria al Bruges al 93’. Anche allora era ottobre e si giocava a est, San Pietroburgo. Il Principe proverà a fiorire davanti agli occhi di Boban. Per il resto, nello stadio che è stato la culla di Luka Modric, il piccolo Bennacer dovrà essere bravo a legare il Milan e a raffreddare il pallone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA