Brahim Diaz

ULTIME NOTIZIE MILAN DIAZ DE KETELAERE – A ventiquattro ore dalla sfida di Champions contro la Dinamo Zagabria, Stefano Pioli ha due trequartisti da recuperare. Brahim Diaz sembra avere più chance di Charles De Ketelaere, che fisicamente sta benone ma fa una fatica tremenda a ingranare sul campo.

Come riferisce La Gazzetta dello Sport, è la vecchia legge non scritta della testa che comanda le gambe, e le gambe di De Ketelaere l’altro giorno hanno detto che ancora non ci siamo: dall’errore sotto porta nel recupero del 4-1 al Monza alla “fuga” negli spogliatoi mentre il resto della squadra correva felice sotto la curva. E forse senza un posto nel Milan che domani sera affronterà la Dinamo Zagabria. Molto, se non tutto, dipende da Brahim, uscito dopo aver firmato una doppietta al Monza per una contrattura al gluteo sinistro ma deciso a presentarsi domani tra gli undici che si giocheranno una fetta di ottavi: l’ottimismo si fa strada, Diaz può farcela.

Gli esami a cui lo spagnolo si è sottoposto ieri mattina hanno escluso lesioni e per questo dal Milan filtra fiducia. Il punto però è che Diaz sente ancora dolore, e tutto si deciderà tra oggi e domani: se questa mattina Brahim sarà tra i giocatori all’opera nella rifinitura di Milanello, i dubbi ovviamente svaniranno.

Diaz si è dimostrato più efficace di De Ketelaere: che siano gol in coast to coast come quelli alla Juve e al Monza, girate alla Giroud come la seconda rete ai brianzoli, o tocchi da pochi passi come con l’Udinese, lo spagnolo segna; CDK non si sblocca nemmeno quando l’occasione sembra facile facile, dal pallone lisciato col Monza al tiro soffice addosso a Kepa nella nottataccia di Stamford Bridge. Pioli predica pazienza, ma sabato ha provato anche a scuotere il ragazzo: “Ha la qualità per incidere nella nostra fase offensiva però deve fare di più, lo sa anche lui”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA