Rafael Leao

ULTIME NOTIZIE MILAN LEAO Leao nelle serate buone surfa sull’entusiasmo, stacca la spina qua e là per dieci minuti ma si fa perdonare con un’accelerazione, un tiro, una giocata dal nulla. Ieri sera, invece, nulla di tutto questo. Come riferisce La Gazzetta dello Sport, al ciondolare ha aggiunto la pessima gestione delle principali palle gol avute dal Milan, quando la partita sembrava ancora dover cominciare. Da lì in poi, il nulla. Il concetto è chiaro: il portoghese è un gran giocatore, ma la differenza tra talento e campione è nella capacità di stare nella partita per più di qualche flash.

La novità di serata è stato il cambio di Pioli alla fine del primo tempo. Un po’ per la serataccia di Rafa, un po’ per un messaggio che probabilmente ha scelto di mandargli. Alla fine, è arrivata la spiegazione ufficiale: “Non è stata la sua serata migliore, questo è evidente – ha detto Pioli -. Ho altri giocatori con caratteristiche diverse e ho cercato di cambiare”. Occhio anche a un’altra frase: “Dovevamo palleggiare di più stando molto più aperti. Messias lo ha fatto, Leao meno”. Non soltanto i gol quindi, anche la prestazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA