Stefano Pioli

ULTIME NOTIZIE MILAN – Il Milan guarda all’orizzonte, sa che mancano sei partite prima del Mondiale e pensa di poterle vincere tutte. Come riferisce La Gazzetta dello Sport, prendere quei 18 punti significherebbe chiudere a 38 e avere ottime chance di ritrovarsi primo al grande letargo invernale, la pausa di oltre un mese e mezzo in cui, stretti stretti, troveranno posto avvicinamento al Mondiale, Mondiale, vacanze di Natale e preparazione per la seconda mezza stagione.

Pioli trova Verona, Monza, Torino, Spezia, Cremonese e Fiorentina: sei partite come tutti in meno di un mese, sei partite sulla carta più semplici di quelle degli avversari. Chi lo dice? La matematica. Verona, Monza, Torino, Spezia, Cremonese e Fiorentina al momento in classifica sommano 46 punti, decisamente pochi. Le avversarie dell’Inter arrivano a 63, quelle dell’Atalanta a 85, quelle del Napoli a 87. Tra le prime della classifica, il calendario peggiore da qui alla sosta è della Lazio, che trova Udinese, Atalanta, Roma e Juve: nel complesso, sei avversarie da 93 punti.

Pioli oggi non sarà in conferenza stampa ma di fronte a questi dati avrebbe probabilmente fatto notare che l’estate e l’inizio autunno non sono stati gentili con lui. Il Milan, anche se campione d’Italia, nelle prime nove giornate ha incontrato Inter, Juve e Napoli – le tre squadre che giocano con lui in Champions League – più Atalanta e Udinese, le due sorprese del campionato. Nel gruppetto delle prime 9 della classifica, le mancano solo gli scontri diretti con Roma e Lazio, che troverà a gennaio. Ecco perché l’occasione è unica: con un vantaggio del genere, recuperare tre punti al Napoli primo in classifica non è missione impossibile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA