Mike Maignan

ULTIME NOTIZIE MILAN MAIGNAN INFORTUNIO – Tegola in casa Milan: Mike Maignan si è fatto male ancora, nella stessa zona dell’infortunio del 22 settembre: il polpaccio sinistro. In nazionale si fermò per un problema al gemello mediale, questa volta si parla di soleo, con un’indicazione temporale data dal Milan: “Il portiere verrà rivalutato tra 10 giorni”.

Come riferisce La Gazzetta dello Sport, il Milan tra 10 giorni avrà già giocato a Zagabria con la Dinamo, preparerà la partita con il Salisburgo, sarà a un paio di settimane dalla pausa mondiale. Molto improbabile che Maignan possa tornare in campo in rossonero prima del 2023. Si può sperare che una buona evoluzione dell’infortunio lo riporti in campo per le ultime partite di novembre? Sì, ma andrebbe considerato anche l’effetto Mondiale.

Maignan era a un passo dal diventare il portiere titolare della Francia in Qatar, sogno inseguito per anni, conquistato con una crescita progressiva, netta nell’ultimo anno. Il Mondiale per lui resta un capitolo aperto, in questo momento il vero punto di domanda sul 2022. Con due infortuni allo stesso polpaccio nell’ultimo mese, insomma, sarebbe pericoloso accelerare i tempi per provare a giocare contro la Fiorentina, ultima partita del Milan nel 2022, oppure nell’esordio mondiale della Francia.

Più probabile che Deschamps e Maignan si parlino e, in caso di progressione positiva dell’infortunio, provino a stare insieme per un mese. La Francia insomma potrebbe convocarlo per completare il recupero e averlo a disposizione con calma, magari per la seconda o la terza partita del gruppo con Australia, Danimarca e Tunisia. Rimane ancora tutto aperto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA