Luciano Spalletti

ULTIME NOTIZIE NAPOLI SPALLETTI – Luciano Spalletti oltre se stesso, oltre ogni limite di questo Napoli. Perché giornalisticamente è giusto paragonare una squadra anche alle concorrenti e al proprio passato. Ma la Grande Bellezza che passa per il Maradona in ogni partita sta diventando un privilegio per chi può assistere dal vivo allo spettacolo della Banda Spalletti.

Come riferisce La Gazzetta dello Sport, tracimante nel suo modo di essere da rendere quasi limitativo il confronto con i migliori Napoli del passato. Perché questa squadra sta facendo meglio di quelle degli scudetti, ma anche di quella dei 91 punti di Maurizio Sarri, edizione 2017-18 e dello stesso Spalletti dell’annata passata.

Nelle prime 12 partite del campionato, questo Napoli ha eguagliato in vittorie quello del 2017 e pure quello dell’anno scorso, l’unica differenza favorevole a Sarri è nel numero di gol fatti (32 allora, 30 attuali) ma siccome il rendimento di una squadra si valuta complessivamente, considerano le coppe Europee ecco che il Spalletti di oggi è superiore a se stesso e anche all’amico Sarri. Già perché il Napoli che anche nella passata stagione partì benissimo in campionato, in Europa League alternò alti e bassi: 2 vittorie, 1 pari con 2 sconfitte contro il non irresistibile Spartak Mosca col dato complessivo di gol che arrivava a 36-12.

Sarri nel 2017-18, nelle prime 5 del girone di Champions ne vinse solo 2 perdendo le altre 3, col saldo di reti 42-17. E invece l’ultimo Napoli versione internazionale somma a numeri straordinari in campionato anche quelli in Champions con 5 vittorie su 5 e un numero di gol straordinario in 17 partite: 50 realizzati contro solo 13 subiti. E una proiezione che va oltre sia i 111 gol stagionali (record con Sarri degli azzurri 2016-17), sia ai 124 della Roma 2016-17 (in 54 gare: media 2,30) realizzato dallo stesso Spalletti e che rimane il record assoluto di segnature stagionali per una squadra italiana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA