Pietro Pellegri

ULTIME NOTIZIE UDINESE TORINO – Il Torino vince e dice grazie a Milinkovic-Savic. È il minuto 95 della ripresa, frazione della gara nella quale spesso i granata hanno dilapidato punti: Beto dall’altezza del dischetto di rigore lascia partire una conclusione diretta al sette, ma il serbo con un volo tanto spettacolare quanto incisivo mette in angolo.

Come riferisce TuttoSport, finisce così con l’abbraccio dei compagni al serbo, al quale va il merito di blindare un successo che mancava dal 5 settembre, cioè dalla vittoria interna contro il Lecce. Tre punti che arrivano segnando due gol: bisogna tornare ad agosto, alla trasferta di Cremona del 27, per registrare due reti granata. Se il Toro ribalta un trend decisamente negativo – nelle ultime cinque gare erano arrivate quattro sconfitte, compresa quella più dolorosa una settimana fa nel derby con la Juve, e un pari – l’Udinese, fino a ieri grande sorpresa del campionato, interrompe una lunga striscia di risultati utili. I friulani perdono la prima partita interna, la seconda in assoluto dopo le quattro reti (a due) subite dal Milan a San Siro alla prima giornata. 

Per verificare se quella dei granata sia una autentica ripartenza vanno attese le prossime sfide: prima del Mondiale toccherà a Milan, Bologna, Samp e Roma certificare l’avvenuta guarigione. Da quali mali? Alla Dacia Arena il Toro si è presentato con gravi carenze in fase di finalizzazione, e con la necessità di mantenere alta la concentrazione dall’inizio alla fine. Due variabili che sono state soddisfatte.

Importante, per aiutare il ragazzo a ritrovare autostima, il gol messo a segno da Pellegri. Il centravanti ha faticato nella prima frazione, riuscendo tuttavia a dare profondità al gioco granata. Nella ripresa, pur commettendo qualche errore e talvolta venendo trascinato da una foga poco lucida, non ha mai mollato di un passo, e alla prima, nonché unica occasione buona ha freddato Silvestri: l’invito è di Radonjic (subentrato a Miranchuk), la zampata vincente dell’attaccante al primo gol del suo campionato.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA