Ivan Juric

ULTIME NOTIZIE TORINO CITTADELLA JURIC – La Coppa Italia per voltare pagina, come se fosse balsamo da spargere sulla delusione del derby. L’obiettivo del Torino è tassativo: battere il Cittadella e regalarsi a gennaio una doppia serata di grande fascino contro il Milan di Pioli agli ottavi.

Come riferisce La Gazzetta dello Sport, l’appuntamento di Coppa cade nel momento giusto: è l’occasione propizia per ripartire. Ci si aspetta un Toro rabbioso, furioso, determinato. “Juric e il Toro sono pronti a ripartire”, ha confermato ieri a Sky Sport il presidente del Torino, Urbano Cairo. Da domenica mattina Ivan Juric ha ricompattato il gruppo al Filadelfia, ieri la squadra è rimasta in silenzio. Non è il momento delle parole, sono stati due giorni di lavoro. Le risposte sono attesa tra qualche ora dal campo.

Questa sera il tecnico vorrà ritrovare il suo vero Toro. Nella versione a cui ha abituato: divertente, tosto, spettacolare. Gioco, intensità e soprattutto i gol: Juric adesso pretende di rivedere tutto. Sì, ma chi gioca? È probabile che il tecnico opterà per un ampio turnover, dando la possibilità di riposare a chi finora non ha staccato la spina.

Sarà anche un’occasione preziosa per gli altri. È il caso, ad esempio, di Ricci, Buongiorno, Vojvoda e Singo, quattro uomini che possono considerarsi dei titolari e che, per motivi diversi, di recente hanno giocato poco. Il portiere di Coppa sarà Berisha, il centravanti Pellegri. Si rivedrà Zima, possibili le conferme di Schuurs e Lukic. Sulla trequarti i giovani Seck e Karamoh partono in vantaggio su Miranchuk e Radonjic (il ballottaggio è aperto). L’unico indisponibile potrebbe essere Sanabria: sta recuperando dall’affaticamento muscolare per colpa del quale è stato costretto a saltare il faccia a faccia contro la Juventus. Juric deciderà in mattinata se portarlo in panchina o se rimandarne il rientro domenica nella trasferta di Udine.

© RIPRODUZIONE RISERVATA